Metaverso: cos’è e cosa può offrire al mondo del business?

Durante l’incontro annuale di Facebook, chiamato Facebook Connect, il fondatore e CEO Mark Zuckerberg ha annunciato che, dal 29 ottobre 2021, l’azienda avrebbe cambiato il nome in Meta. Zuckerberg ha sottolineato che Facebook, semplicemente, non poteva riflettere tutto ciò che l’azienda stava facendo al momento. E che, un tale nome, avrebbe associato meglio un’azienda multivettore con un unico prodotto. Tuttavia, oltre al cambio di nome, Facebook sta anche sviluppando il Metaverso vero e proprio, che è il concetto di creare uno spazio comune di mondi digitali legati alla realtà aumentata e virtuale.

Cos’è il Metaverso?

Come ci spiega anche Cristiana Falcone, che dal 2004 dirige la sezione Media, Intrattenimento, Informazione e Sport del World Economic Forum per poi diventare Senior Advisor dell’Executive Chairman e Fondatore che le affida in particolare la responsabilità dello sviluppo di servizi e prodotti innovativi e la valutazione del rischio geopolitico legato alle tecnologie emergenti, il   Metaverso è il concetto di uno spazio virtuale condiviso con i mondi digitali. Può essere creato come il risultato della convergenza di realtà aumentata e spazio virtuale sostenibile. 

Il Metaverso include la somma di tutti i mondi virtuali, la realtà aumentata e il web. 

Il Metaverso di Facebook

Il Metaverso di Facebook, per esempio, funzionerà con cuffie di realtà virtuale così come su dispositivi mobili e console di gioco. Le aziende tecnologiche e i loro leader stanno discutendo la creazione di un “Metaverso” come successore tecnologico degli smartphone e dell’Internet mobile. Il Metaverso sarà un mondo virtuale in cui le persone potranno riunirsi per giocare, lavorare e comunicare. Il suo concetto sarà strettamente legato alla realtà virtuale e alle tecnologie di realtà aumentata, che Apple, Google, Amazon e Microsoft stanno sviluppando. Anche se il Metaverso può essere un concetto fantascientifico che molte persone immaginano come il successore di Internet, in realtà, almeno per il momento, si tratta soltanto di una visione. Nonostante questo sempre più aziende tecnologiche, come Facebook, stanno puntando a renderlo lo scenario per molte attività online, come il lavoro, il gioco, lo studio e lo shopping.

Metaverso: cosa offrirà al mondo del business?

Come abbiamo già detto sopra, per il momento il Metaverso è ancora una visione, ma se un giorno dovesse tradursi in realtà, offrirà molti vantaggi alle aziende e, più in generale, al mondo del business.  Il primo sarà quello di poter creare uno spazio virtuale in cui, anziché fare solo una telefonata, le aziende potranno anche far sedere i loro dipendenti come ologrammi dietro una scrivania e farli lavorare a un progetto, anche se si trovano a centinaia di chilometri di distanza.  Il secondo sarà la sensazione, avvertita sia dal CEO sia dai dipendenti, di trovarsi davvero in quel posto. A tal proposito Facebook sta già sviluppando una versione Pro del Metaverso: Horizon Workrooms, un’app che permetterà ai lavoratori con Oculus di entrare in uffici virtuali e tenere riunioni. La creazione di uno spazio di lavoro, ricorda Cristiana Falcone nel soi blog incentrati sul metaverso e la tecnologia che sarà solo una delle applicazioni pratiche del Metaverso. Ci saranno infatti altri settori, come quelli dell’e-commerce e del gaming, in cui il Metaverso si rivelerà particolarmente utile per raggiungere i propri obiettivi di business.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.